Finanziamento auto: come funziona e chi può richiederlo

14 Giugno 2021
https://www.prestivalore.com/pv/wp-content/uploads/2021/06/finanziamento-auto-chi-puo-richiederlo.jpg

Il finanziamento auto è quella particolare forma di prestito che viene concessa per consentire al richiedente di acquistare una vettura (nuova o usata) tramite un comodo e più accessibile pagamento a rate. Si tratta di un tipo di finanziamento molto diffuso che tutti sono soliti richiedere per diluire nel tempo il costo d’acquisto dell’auto, un bene quasi irrinunciabile che, tuttavia, ha un costo non sempre alla portata di tutti.

Come funziona il finanziamento auto?


Solitamente si tratta di piccoli finanziamenti a tasso fisso con piano di ammortamento a rate costanti che è molto facile da ottenere. Difatti non sono richieste esplicite garanzie ma quando la somma è molto più elevata rispetto alla capacità reddituale di un richiedente potrebbe subentrare la necessità di fornire un garante. I casi più comuni per i quali gli istituti chiedono un garante riguardano i lavoratori autonomi e i liberi professionisti ma anche un giovane in erba che acquista la sua prima auto.

Quali sono le tipologie di finanziamento auto

La prima cosa importante da sapere è che esistono diverse tipologie di prestito per richiedere un finanziamento auto che spaziano dalla cessione del quinto ai leasing. Per questo dovrai valutare l’opzione migliore per la tua condizione reddituale e lavorativa e, di conseguenza, scegliere quella che risulta più conveniente. Per esempio il prestito personale viene erogato direttamente dalla banca o finanziaria mentre quello finalizzato prevede che sia il concessionario a fare da intermediario. A prescindere dal tipo di finanziamento che deciderai di richiedere dovrai sempre prestare attenzione ai tassi di interesse, TAN e TAEG e alle modalità di restituzione dell’importo tramite le rate.

Questo discorso si applica sia alle auto nuove che a quelle usate sebbene vi siano leggere differenze rispetto al valore del bene da acquistare che viene stabilito da listini ufficiali o dal sopralluogo di un perito. La modalità più comoda per chiedere questa tipologia di prestito è quella che avviene in concessionaria perché tu dovrai interfacciarti soltanto con il venditore mentre le rate le pagherai alla finanziaria a cui questo si rivolgerà.

Prestito personale

Il prestito personale, come anticipato, è un finanziamento che deve essere richiesto ad una società esterna da parte del debitore. La procedura prevede che l’istituto erogherà la somma richiesta dopo una valutazione della solvibilità del debitore. In questo caso l’importo viene erogato direttamente sul conto corrente del richiedente che dovrà poi ripagare in rate mensili quanto richiesto.

Prestito finalizzato

Il prestito finalizzato, invece, viene erogato direttamente dalla concessionaria. In questo caso il bene non sarà proprietà del richiedente fino al termine del pagamento delle rate mensili, sebbene possa utilizzarlo come fosse suo. Infine ci sono i prestiti come la cessione del quinto che prevede una trattenuta in busta paga dell’ammontare della rata e, per questo, sarà il datore di lavoro a fare da intermediario.

Leasing

Infine ci sono i leasing, ovvero dei contratti di locazione per cui il bene e il denaro vengono gestiti da più soggetti. Ci sarà la società di leasing, ovvero il concedente che mette a disposizione l’utilizzo del bene dietro il pagamento di un canone periodico. Al termine del pagamento delle rate il richiedente potrà riscattare il bene saldando il residuo o ridare indietro l’auto.

Come si richiede il finanziamento auto?


Tutti i finanziamenti per auto possono essere erogati solo dalle banche e dalla società finanziarie indipendenti. Per la richiesta occorre avere un’età compresa tra i 18 ed i 75 anni ed essere residenti in Italia. Inoltre occorrerà presentare una documentazione attestante il reddito del richiedente oltre a fornire il conto corrente sul quale verranno addebitate le rate. Sarà anche utile fornire certificazioni di impiego, contratti e buste paga che, per l’accettazione della banca, garantiranno maggiori possibilità di accettazione del prestito.

Occhio ai tassi di interesse

Un aspetto molto importante da valutare quando si chiede un finanziamento per auto è quello del costo dello stesso rispetto al valore del bene. In altre parole ci riferiamo ai tassi di interesse applicati che sono fissi e che vengono addebitati mensilmente sull’importo di ogni rata.

I tassi di interesse applicati al prestito sono il TAN ed il TAEG. Il primo è una percentuale d’interesse annuo che viene applicata alla somma in prestito e fa riferimento all’oggetto del finanziamento. Il TAEG, invece, è un tasso percentuale che include anche le spese riguardanti il prestito e che corrisponde al suo costo.

Finanziamento per auto usata: è possibile?

Il finanziamento per auto è oggi possibile sia per auto nuove che per auto usate. L’unica accortezza da avere per chi acquista è quella di prestare attenzione al limite massimo della somma erogabile che viene stabilita in base al valore reale dell’auto usata tramite sopralluoghi di periti o listini dedicati. Quando ci si rivolge ad un privato si dovrò procedere tramite prestito personale mentre con le concessionarie l’iter è lo stesso che si applica per le auto nuove.

Il finanziamento in concessionaria

L’acquisto di un auto con un finanziamento presso la concessionaria è la formula più semplice che si conosca per procedere. Difatti l’acquirente si interfaccerà solamente con il rivenditore che avvierà le pratiche in modo semplificato e promuovendo opzioni anche piuttosto convenienti. Per esempio va molto in voga l’opzione buy back con la quale è previsto un anticipo iniziale e una rata finale più corposa. In questo modo le rate del finanziamento saranno notevolmente più basse.

Modulo Home step 1 - SINGOLO STEP

prima parte del modulo
  • REALIZZA I TUOI SOGNI

    Chiedi subito un prestito

    Inserisci i tuoi dati per ricevere subito una consulenza telefonica gratuita e la migliore soluzione per il tuo prestito.
  • Inserisci un numero compreso tra 18 e 99.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.